Il Riesling della sellerona

Storie di eccellenze teutoniche trapiantate in Italia

Nell’allegra televisione privata anni 90 era tutto possibile, anche che un ex benzinaia tedesca di nome Ela Weber potesse diventare una stella di Mediaset, in una miriade di programmi che ricordo poco. Lei però me la ricordo benissimo. Quella vecchia volpe di Bonolis se la accaparrò subito, e ripropose lo schema che aveva reso immortali le gemelle Kessler: stangone tedesche, bellissime, inarrivabili davanti alle quali il maschio italiano balbettava e sudava. Décolleté da paura, tacchi a spillo, prese per il culo per l’accento teutonico etc etc, insomma il solito schema. Chissà che fine ha fatto la sellerona. Fatto sta che, essendo pazzo, pensando a queste poche donne dello spettacolo tedesche che hanno sfondato in Italia mi viene in mente il Riesling Renano. Vitigno tedesco in primis e che ha poi trovato diffusione e trionfi in Alsazia, ma che in Italia ha sempre fatto un pò di fatica ad imporsi.


Ma ci sono le eccezioni. E secondo me il Riesling Oliva di Cà di Frara è una di queste. La storica azienda dell’ Oltrepò Pavese seleziona le uve dei migliori vigneti situati a Oliva Gessi, zona vocata con terreni calcareo-gessosi. Ho incontrato il titolare Luca Bellani a inizio primavera, poco dopo la terribile gelata del 19 aprile che ha devastato i vigneti più esposti. Nonostante la recente mazzata, Luca mi ha fatto una grande impressione, in particolare per la determinazione nello spiegare il suo lavoro e l’influenza che il terroir della frazione Casa Ferrari (“Cà di Frara” in dialetto pavese) riversa nei prodotti finali. Il Riesling Oliva riserva 2015 mi mette di buon umore fin dall’etichetta, ma è nel bicchiere che dà il meglio. Al naso è un trionfo di fiori e frutta che si stempera in bocca con freschezza e sapidità tipiche del vitigno ma ben coordinate. Se rapportato ad altri Riesling italiani il prezzo è assolutamente competitivo, circa 9 euro a bottiglia in cantina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *